Trento
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:39
Media

La storia di Antonio Megalizzi diventa un libro

S'intitola "Il sogno di Antonio". L'autore è Paolo Borrometi, giornalista e scrittore sotto scorta

Il sogno di Antonio Megalizzi si è infranto l’11 dicembre dello scorso anno, quando un estremista islamico scatenò il suo odio portando morte i mercatini natalizi di Strasburgo in Francia. Un attacco che uccise cinque persone, 11 i feriti. Ma la storia di quel ventinovenne così appassionato al suo lavoro di giornalista e a quelli idea di Europa unita che raccontava attraverso la radio è diventata di ispirazione per un libro. La passione di Antonio per la verità ha mosso la penna di Paolo Borrometi, giornalista e scrittore, che per la stessa ricerca di verità vive minacciato dalle mafie sotto scorta. “Il suo ricordo la sua testimonianza può essere d'aiuto per le generazioni presenti e per quelle future nel suo impegno, nell'impegno giornalistico innanzitutto, nell'impegno di uomo di persona e di cittadino”, ha detto Borrometi. ​L'eredità di Antonio prende forma, il suo sogno trasforma il gesto criminale che l'ha ucciso in un futuro di speranza. Nascerà una fondazione. “Questa fondazione dedicata ad Antonio Megalizzi non deve essere un ricordo della memoria la testimonianza per le tante ragazze e ragazzi che vogliono fare i giornalisti”, sono state le parole di Giuseppe Giulietti, presidente dell’Fnsi. “Antonio amava le parole amava la diversità amava all'Europa”, ha aggiunto Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai. “È questo l'esempio che ci viene lasciato ed è su questo che bisogna costruire anche per il futuro”.  

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Media