Trento
20 Febbraio 2020 Aggiornato alle 16:13
Religioni

Il "caso" di Simonino da Trento e l'invenzione del colpevole

Il giorno della Memoria è stato da poco ricordato, un importante contributo arriva dalla mostra proposta dal Museo Diocesano Tridentino sul caso di Simonino da Trento, il bimbo, nel 1475, presunta vittima di omicidio rituale ebraico a Trento
di Cinzia Toller montaggio Luca Cardin

L'accusa del sangue.
Gli interrogatori degli ebrei in carcere, con le torture si volevano estorcere le confessioni. Quel bambino, Simone da Trento, si voleva dimostrare, era vittima di omicidio rituale ebraico.

L'invenzione del colpevole "Il caso di Simonino da Trento" al Museo diocesano tridentino porta subito dentro le parole, le espressioni antisemitiche dal Medioevo ai social di oggi, i pregiudizi.

La costruzione del nemico da una potente iconografia dall'inequivocabile simbologia - come la Judensau, la scrofa degli ebrei, apparve raffigurata sulla torre di Francoforte, luogo di grande passaggio. Sopra la scrofa veniva raffigurato il martirio di Simonino.

Sono oltre 70 le opere che con un linguaggio accessibile a tutti ricostruiscono il contesto storico e culturale e le circostanze che condussero all'accusa di omicidio rituale.



 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Religioni