Trento
    26 Ottobre 2020 Aggiornato alle 10:04
    Arte & Cultura

    Libere e sovrane. Le madri costituenti in un libro per ragazzi

    Il 25 giugno '46 iniziavano i lavori dell'Assemblea costituente. Il libro è dedicato alle donne che scrissero la Costituzione. E' scritto da 5 donne, quasi tutte roveretane
    di Elisa Dossi

    Non sono riuscita a trovare una foto di gruppo. Se c'è non è pubblica o altrimenti non esiste 


    Un ritratto immaginario, che, al di là dei partiti, simboleggia l'apporto unitario delle donne alla costituzione italiana. Così l'illustratrice, Michela Nanut, descrive l'imamgine scelta per la copertina di Libere e Sovrane. Dedicato alle 21 donne, che lavorarono Costituzione italiana insieme ad altri 535 uomini. In particolare all'articolo 3, al principio di eguaglianza. Lottarono per farvi inserire la dicitura "senza distinzione di sesso".

    Si parla sempre di uomini, di padri costituenti e non di madri costituenti

    E' per ragazze e ragazzi il libro di Giulia Mirandola, Novella Volani, Micol Cossali, Mara Rossi. Racconta donne poco conosciute:

    La loro entrata in Parlamento, il loro lavoro è stato soprattutto uno sforzo di farsi riconoscere l'autorevolezza del loro pensiero e della loro parola

    Riuscirono a far sì che non venisse sancita in costituzione l'indissolubilità del matrimonio. Il che, anni dopo, rese possibile la legge sul divorzio:

    Loro hanno come dire aperto la porta, poi tocca alle generazioni, alle donne che sono venute dopo

    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura