Trento
27 Novembre 2020 Aggiornato alle 21:02
Turismo

EBike e prenotazioni: la rivoluzione dei trasporti al Parco Adamello Brenta

Dopo 17 anni, stop ai bus navetta: obbligatoria la prenotazione dei parcheggi a Tovel, Val di Genova e Vallesinella. Si potranno prenotare i posteggi tramite l'app ufficiale del Parco. "Così evitiamo ingorghi" dice il direttore Trotter
di Francesco Maltoni

Parcheggi prenotati e mobilità green nel cuore delle Dolomiti.

Parte sabato 4 luglio il nuovo piano trasporti del Parco Naturale Adamello Brenta, che dopo diciassette anni terrà fermi i bus navetta.

Nell'anno del Covid, la parola d'ordine è spostamenti famigliari e sostenibili, con l'ausilio della tecnologia. Una via scelta per evitare gli assembramenti, in un territorio che solo nel 2019 ha conteggiato 330mila passeggeri.

Fino al 6 settembre per respirare l'aria di Vallesinella, del lago di Tovel, o della Val di Genova, sarà obbligatoria la prenotazione online del parcheggio, tramite il sito ufficiale dell'ente o l'App dedicata.

In questo periodo, nell'arco di nove giornate diverse in base alle varie zone, dalle 10 alle 16 verrà sospeso del tutto il traffico veicolare.

Il direttore del Parco Cristiano Trotter osserva: "Il nuovo sistema di prenotazione dei parcheggi permetterà di avere minori difficoltà nei flussi veicolari, maggiore certezza di accedere alle valli e anche una immersione nella natura con più tranquillità".

Nessuna limitazione per chi andrà a piedi o in bicicletta: e proprio da Vallesinella debuttano i nuovi punti di interscambio E-Bike, per incentivare questo tipo di utenza.

In alternativa, ai turisti restano i mezzi a noleggio con conducente delle Apt: capienza massima nove persone.

Al seguente link tutte le informazioni su orari e tariffe

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Turismo