Trento
27 Settembre 2020 Aggiornato alle 19:27
Storie & Mestieri

Settembre 1943, bombe su Trento: il documentario

Occhi di guerra, il diritto della memoria: è il titolo del documentario di Maurizio Panizza e Federico Maraner che ricostruisce una tragica pagina di storia. L'anteprima giovedì 3 settembre al MUSE

Il docufilm nasce col proposito di dare voce alle vittime civili dei bombardamenti su Trento della Seconda Guerra Mondiale. Qui sopra il trailer del documentario che verrà presentato il 3 settembre al MUSE di Trento alle 21.15.
Un progetto durato quasi due anni e che ha permesso di rintracciare i superstiti ancora in vita e tutte quelle persone in grado di riferire testimonianze dirette.
Con questo lavoro di restituzione della memoria si è voluto esplorare l’impatto psicologico e sociale su di una comunità, come quella di Trento, del tutto impreparata a farvi fronte.
Il documentario, inoltre, ha  indagato il fenomeno poco conosciuto della “guerra in tempo di pace”, offrendo le testimonianze delle vittime civili posteriori al conflitto - in particolare bambini - colpite dallo scoppio di ordigni inesplosi e rimaste mutilate sia nel corpo che nell’anima.
Gli autori sono Maurizio Panizza e Federico Maraner.
Il progetto è stato promosso dall’Associazione 46° Parallelo di Trento e finanziato con il contributo di Fondazione Caritro, Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.
Inoltre, ha ricevuto il patrocinio di molti enti e associazioni fra cui la Provincia Autonoma di Trento, i Comuni di Trento e Rovereto, la Fondazione Museo Storico del Trentino e il BIM Adige.
In autunno il documentario parteciperà a numerosi concorsi, fra cui la Dodicesima Edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli.

QUI UNA RICOSTRUZIONE DEL BOMBARDAMENTO DEL 2 SETTEMBRE 1943

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Storie & Mestieri