Trento
05 Dicembre 2020 Aggiornato alle 23:20
Sport

Cento chilometri di corsa sul sentiero di San Vili per solidarietà

La sfida di una giovane argentina, ma trentina d’adozione, che ha percorso, in gran parte di notte, il sentiero di San Vili dalla Val Rendena al capoluogo: il tutto per solidarietà.

100 chilometri a piedi sotto pioggia e neve lungo il sentiero di San Vili dalla Val Rendena a Trento per solidarietà.

Un’impresa ideata dall’ultramaratoneta Emilia Juliano, 30enne argentina che ha messo radici nelle Giudicarie, per raccogliere fondi in favore dell’associazione “Robin Hood” Onlus di Tione che si occupa di nuove povertà.
 
100 chilometri per beneficenza percorsi in gran parte al buio (partenza allo scoccare della mezzanotte da Campiglio arrivo alle 15:30 in Piazza Duomo a Trento) e non senza difficoltà come quanto Emilia a San Lorenzo in Banale ha imboccato il sentiero sbagliato rischiando di perdersi.

100 chilometri che, quando la incontriamo, si fanno sentire nelle gambe ma che le hanno regalato tante soddisfazioni.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Sport