Trento
01 Dicembre 2020 Aggiornato alle 23:11
Società

Violenza sulle donne: presidio ad Arco

Tante le iniziative in vista della giornata, il 25 novembre, volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema. Tanto più dopo gli omicidi, nella zona del Lago di Garda, di Alba Chiara Baroni e di Eleonora Perraro
di Gianfranco Benincasa

Tre paia di scarpe rosse poste sotto a due sagome femminili senza volto: installazione nel cuore di Arco in vista del  25 novembre, giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne.

A dire di no contro al violenza maschile anche Barbara Chemotti che ha vissuto, per anni, sulla sua pelle, la violenza: non quella fisica ma quella psicologica, continua, quotidiana che ti cancella, ti annichilisce e ti opprime.

Capi rossi nelle vetrine dei negozi, fiori rossi alle finestre, monumenti ed edifici (come il Castello) illuminati di rosso: Arco si propone come città della pace ed inclusiva partendo dall'assunto che ogni discriminazione contro le donne e le persistenti disuguaglianze tra i generi non sono più accettabili, come è stato detto nel corso di una presentazione pubblica davanti alla fontana di Piazza 3 Novembre, ed è per questo che ogni abuso va segnalato.
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società