Trento
01 Dicembre 2020 Aggiornato alle 23:11
Cronaca

"Ossigeno: richieste aumentate, ma gestibili". Farmacie, boom saturimetri

In crescita le prescrizioni di ossigeno, ma i contenitori sono in quantità ridotta. Tutti a caccia del saturimetro: attenzione a comprare online, dicono i farmacisti. "Dalla primavera, grandi passi avanti sui dispositivi"

Una spia che, se accesa, può mettere in crisi l'intero sistema di cure. Ma le richieste di dispositivi salvavita come le bombole di ossigeno a Trento rimangono gestibili, spiega il dottor Gianmarco Casagrande della Farmacia alla Madonna: "Al momento il farmaco ossigeno si trova sul mercato, perlomeno in Trentino, c'è più carenza di contenitori. È sempre un farmaco quindi viene prescritto esclusivamente con ricetta medica".

Nei giorni scorsi, Federfarma ha invitato a una rapida restituzione delle bombole utilizzate proprio per evitare attese a chi ne ha necessità.

Vendita libera - e prezzi modici - invece per il saturimetro, che misura l'ossigenazione del sangue. "Fino a qualche settimana fa non c'era problema, ne avevamo. Adesso il nostro magazzino ce li manda contingentati perché ce ne sono pochi"

Un mercato che spopola anche sul web. Ma la dottoressa Isabella Notarachille della farmacia Speziale mette in guarda sul fai da te: "Le persono non sanno magari quale può essere un valore allarmante o meno. Poi bisogna vedere l'età della persona, se fuma, se ha problemi patologici".

Saturimetri, mascherine, guanti. Ce ne sono abbastanza, per tutti? Secondo il dottor Bruno Bizzaro della Farmacia San Lorenzo, su questo fronte gli effetti della pandemia sono superati: "In molti casi arriva anche il prodotto nazionale, e non di importazione, c'è maggior chiarezza normativa, i prezzi non sono quelli di due anni fa però quanto a disponibilità di dispositivi di protezione individuale direi che abbiamo fatto un grosso passo avanti".

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca