Trento
06 Maggio 2021 Aggiornato alle 12:07
Società

Uomini violenti, servono percorsi di recupero. Parla lo psicoterapeuta

"Percorsi psicologici per gli uomini violenti. Bisogna aiutarli a gestire la rabbia, per fermare la violenza di genere", dice lo psicoterapeuta Ivan Pezzotta che da anni li segue
di Elisa Dossi

La violenza viene agita dagli uomini


La considerazione di Ivan Pezzotta, psicologo e psicoterapeuta, è chiara: le donne saranno sempre vittime, finché non si propongono percorsi specifici, di recupero, per gli uomini violenti. 

non solo in modo repressivo, ma soprattutto in modo preventivo 


Molto casi non arrivano alla cronaca o alle forze dell'ordine, racconta Pezzotta che da anni, in Trentino, segue gli uomini violenti. Manca un aiuto nella gestione della rabbia o della volontà di controllo sulla partner. 
In Spagna dal 2004 esiste la legge integrata: chi, in attesa di giudizio, sia solo sospettato di aver agito violenza, viene inserito nei percorsi. In Italia non è così. Esistono le misure giudiziarie, non sempre bastano. Per il codice rosso, soltanto chi scelga la via del patteggiamento e punti alla sospensione condizionale della pena può, a proprie spese, seguire un percorso. Un maggiore aiuto, ribadisce Pezzotta, sarebbe fondamentale:

Sono padri e insegnano come comportarsi ai figli, sono fratelli, ma soprattutto continuano a essre compagni o avranno magari nuove relazioni in futuro 


Alle volte la richiesta arriva dalle stesse parti in causa, uomini che dalla violenza cercano di uscire:

 una delle cose che ci dicono è:  "perché non fate incontri nelle scuole, perché non parlate coi ragazzi e non dite ad esempio che la volontà di controllo non è sana in una coppia?" 


					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società