Trento
08 Maggio 2021 Aggiornato alle 21:00
Cronaca

Scialpinista sorpreso dalla bufera: salvataggio notturno sul Bondone

Il giovane era in stato confusionale con un principio di ipotermia. Sorpreso dal maltempo in cima al Palon non è più riuscito a scendere

I soccorritori sono arrivati in quota col gatto delle nevi messo a disposizione dai gestori degli impianti di risalita; poi la tormenta li ha costretti a proseguire a piedi in condizioni rese più difficili dalle raffiche di vento, dalle basse temperature e dall'intensa nevicata in corso.

A richiedere il loro aiuto, poco dopo le 21, era stato uno scialpinista di Mattarello di 25 anni salito sulla cima Palon del monte Bondone; sorpreso dalla bufera non è più riuscito a rientrare.

Con i soccorritori della Stazione Trento - Monte Bondone sono intervenuti anche due sanitari delle Stazioni Paganella Avisio e Rotaliana - Bassa Val di Non.

Grazie alla guida del Coordinatore delle Operazioni di Soccorso con il supporto del gps i soccorritori hanno raggiunto l'infortunato che si trovava in stato confusionale e con un principio di ipotermia. E' stato subito imbarellato e trasportato al gatto delle nevi. Da lì è stato trasferito alla località Vason, dove un'ambulanza lo ha prelevato per il trasferimento all'ospedale Santa Chiara di Trento.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca