Trento
27 Ottobre 2021 Aggiornato alle 19:56
Economia & Lavoro

Il 'Progettone' ha restituito tante risorse al territorio, dice l'Euricse

Una nuova ricerca sulla misura in vigore dal 1985 in Trentino indica l'effetto moltiplicatore: ogni euro pubblico speso ha raddoppiato il suo valore. Per il 2021, 1.750 posti nel turismo e nella cura dell'ambiente

La manutenzione dei giardini del Buonconsiglio e la custodia del castello sono una delle mansioni del Progettone trentino. In tutta la provincia di Trento, l'anno scorso, 1.689 lavoratori altrimenti disoccupati per fragilità o età avanzata. In una nuova ricerca presentata proprio nei giardini del Buonconsiglio, l'Euricse ha calcolato che ogni euro pubblico speso per il Progettone ha raddoppiato il suo valore, attraverso l'acquisto di materie prime e i consumi. Mentre più della metà delle risorse è rientrata sotto forma di gettito fiscale o previdenziale.   

Secondo il coordinatore della ricerca, Eddi Fontanari, l'efficacia del Progettone è anche nella sua adattabilità alle crisi: "L'esplosione - dice - c'è stata soprattutto nella crisi economica del 2008-2009, che ha imposto un potenziamento del Progettone, perché c'era stata una grande espulsione di donne dai servizi, così sono state offerte più possibilità nell'ambito socio-assistenziale". 

Oggi c'è un'altra crisi economica, legata alla pandemia: le domande per il 2021 vanno presentate entro giugno. La Provincia di Trento mette a disposizione 1.750 posti di lavoro, non solo nei servizi turistico-culturali ma anche nella cura dell'ambiente e delle piste ciclabili. "Ci sarà qualche aumento ma non elevato - dice il dirigente della Pat Maurizio Mezzanotte -. Anche perché ci sono richieste in altri settori economici, in particolare turismo e agricoltura, che ricollocheranno una parte di queste persone in cerca di lavoro". 

La principale incognita è legata al graduale sblocco dei licenziamenti, da luglio. L'industria trentina sta tenendo, riconoscono i sindacati. Ma nei settori dove si imporranno i cambiamenti tecnologici rischiano di essere espulsi proprio quei lavoratori a cui si rivolge il Progettone.    

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro