Trento
23 Luglio 2021 Aggiornato alle 19:03
Salute

Astrazeneca e Janssen, stop in Trentino per gli under 60

Anche in Trentino sono state sospese le somministrazioni di Astrazeneca a chi ha meno di 60 anni. Sono circa 2 mila persone che devono ancora ricevere la seconda dose, verrà loro inoculato Pfeizer o Moderna

Sono circa 2 mila i trentini con meno di 60 anni già vaccinati con la prima dose di Astrazeneca e che in questi giorni avrebbero dovuto ricevere la seconda. A loro, come da circolare del ministero della Salute, verranno somministrati Pfizer o Moderna. Non ci sono rischi, ci ha detto il direttore generale dell'Azienda Sanitaria Pierpaolo Benetollo

Il Trentino seguirà anche la stessa raccomandazione per il vaccino Janssen che non verrà però somministrato a chi ha meno di 60 anni. In questo caso, dunque, da una sola dosa si passerà a due, sempre di Pfizer o Moderna. L'azienda sanitaria sta rifacendo i conti per capire se lunedì sera saranno 20 mila, o meno, le dosi disponibili per le prenotazioni dai 12 ai 39 anni.

Intanto oggi il decesso di una persona anziana ha interrotto la striscia di bollettini senza vittime. 12 i contagi rilevati su 2228 tamponi, nessuno fra gli over 70 in ospedale restano 17 pazienti nei reparti Covid, 4 sono in terapia intensiva. In 24 ore oltre 7 mila i vaccini somministrati, nuovo record, di cui 5.700 seconde dosi.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Salute