Trento
19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 12:54
Sport

Sonny Colbrelli, a Trento un ritorno da leggenda: "Ora la Milano-Sanremo"

Dopo l'impresa nel fango alla Parigi-Roubaix, al Festival dello Sport si racconta il campione europeo, uomo del momento nel panorama ciclistico. "Qui tanti bei ricordi e amici come Matteo Trentin, che ho sempre battuto..."
di Francesco Maltoni

Un mese fa aveva lasciato Trento da campione europeo, ora ci è tornato da leggenda. Sonny Colbrelli ospite al Festival dello sport pochi giorni dopo l'epica vittoria della Parigi-Roubaix.

"Non ho lavato nulla, voglio tenere tutto anche i vestiti di quella giornata memorabile", racconta ancora emozionato.

Anno indimenticabile per il Cobra, cominciato con il titolo tricolore e costruito su ogni colpo di pedale, come la sua carriera. Un esempio per i giovani, sottolinea Maurizio Fondriest: "È la dimostrazione che si può essere corridori di alto livello non solo a 20 anni".

Per Colbrelli, però, la vittoria più sofferta è stata quella da favorito, l'Europeo in Trentino, lì dove ha amici e rivali. "Se vediamo nelle categorie inferiori ho sempre battuto Matteo Trentin sia alla Bolghera sia al Degasperi - sorride - ho un bel feeling con tutti i corridori da Matteo e Gianni Moscon".

E per il 2022 sa già dove puntare il manubrio: "Partire già dalla classicissima Milano-Sanremo che è il primo obiettivo stagionale".

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Sport