Trento
02 Dicembre 2022 Aggiornato alle 23:15
Società

Com'è vivere in una famiglia affidataria? L'esperienza di Rossano Santuari

Sono più di 300 in Trentino i minori che vivono in famiglie affidatarie o centri di accoglienza

Rossano Santuari - di Rovereto - è papà affidatario: 4 figli naturali, una bambina speciale adottata e al momento due ragazzini in affido. 
Un percorso - quello dell'affido - iniziato nel 2000, l'incontro con l'associazione famiglie per l'accoglienza. fondamentale essere insieme ad altri genitori 
In trentino esiste un'equipe provinciale per l'affido famigliare, si inizia con incontri di conoscenza sull'affido. Nel 2020, i minori che in Trentino vivevano in famiglie affidatarie erano 86. Ma la pandemia ha aumentato le situazioni di difficoltà. I dati: in totale 333 bambini e ragazzi sono temporaneamente lontano dalle loro famiglie di origine, 166 vivono in comunità socio educative, 46 sono ospitati in centri di pronta accoglienza, 35 poi nei centri per l'infanzia che accolgono i bimbi più piccoli, quasi la metà ha meno di tre anni.
Nel video, l'intervista integrale a Rossano Santuari andata in onda nella puntata di Buongiorno Regione del 5 gennaio 2022.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società