Trento
27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 13:54
Società

Assegno unico per 70mila famiglie. Nei patronati, richieste in aumento

L'importo erogato andrà a scalare con l'aumento del reddito. Una misura che ingloba in sé gli assegni familiari (sopravvive invece il bonus nido) e comporta un enorme aumento di lavoro per i CAF

La nuova misura dell'assegno unico riguarda potenzialmente più di 70 mila famiglie trentine ed è compatibile con la misura analoga provinciale.

L'importo erogato andrà a scalare con l'aumento del reddito: da 175 euro al mese per ogni figlio minorenne per Isee sotto i 15mila euro, si scende man mano fino a 50 euro con un indicatore economico sopra i 40mila. Ma sono previste maggiorazioni in più nel caso di figli con disabilità.

Una misura che ingloba in sé gli assegni familiari (sopravvive invece il bonus nido) e comporta un enorme aumento di lavoro per i Caf in Trentino, come spiega il direttore del patronato delle Acli di Trento, Salvatore Casella. "Siamo complessivamente sopra le 6.800 domande di chi vuole ottenere la certificazione Isee e consigliamo di farlo per poter raggiungere l'importo spettante maggiore".

I telefoni squillano, le richieste sono tantissime, i due anni di Covid hanno aumentato le domande sociali. Lo scorso anno, solo i patronati Acli hanno movimentato più di 94mila domande.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società