Trento
27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 16:02
Economia & Lavoro

Latte, filiera in crisi per i rincari di bollette e materie prime

Piccoli allevamenti in ginocchio a causa del caro mangimi e dei prezzi di gas ed elettricità. Dalla prossima settimana aumentano i prezzi dei latticini nei negozi
di Laura Galassi

Filiera trentina del latte in affanno a causa dei rincari di materie prime ed energia. A lanciare l'allarme sono i vertici di Allevatori, Concast Trentingrana e Latte Trento. Dalla prossima settimana nei negozi i prezzi di latte e formaggi aumenteranno di qualche centesimo. Gli 805 allevamenti del Trentino - a partire dai più piccoli - hanno l'acqua alla gola. L'anno scorso hanno incassato gli aumenti sui mangimi. Con le ultime bollette, è arrivata l'altra mazzata: rispetto al 2020 triplicate quelle elettriche e quadruplicate quelle del gas. Ma non sta meglio chi si occupa della trasformazione. Produrre una forma di Trentingrana oggi costa 65 euro in più. Il comparto questa volta non può reggere il colpo, dicono produttori e consorzi. E chiedono sostegno immediato da parte della Giunta provinciale. "Quando chiudono le nostre aziende - dice Giacomo Broch, presidente degli allevatori - ne risente anche il paesaggio e il turismo". 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro