Trento
19 Maggio 2022 Aggiornato alle 06:36
Cronaca

Interventi sulle piste da sci, in Trentino 9000 chiamate ogni inverno

Con l'introduzione dell'assicurazione obbligatoria per gli sciatori si punta a tutelare maggiormente le vittime di infortuni spesso dovuti all'aumento del traffico sulle piste

E' credenza diffusa che il numero di infortuni sugli sci sia più alto rispetto al passato, dato vero, ma solo parzialmente, perché - spiega l'avvocato Massimo Viola - il rapporto tra infortuni e numero di passaggi sugli impianti è invariato da decenni.
Sono 9000 le chiamate di soccorso ogni inverno in trentino, comunque tante e forse anche per questo il legislatore ha introdotto l'obbligo di assicurazione contro danni a terzi per chi scia. 
Polizza che può essere anche quella familiare già in possesso di molti oppure acquistabile con lo skipass. Attenzione perché in caso di controllo delle forze dell'ordine per chi non è inregola è prevista una sanzione che parte da un minimo di 130 euro e prevede anche il ritiro dello skipass. 
Assicurazione obbligatoria che è indipendente dall'uso degli impianti di risalita e deve essere posseduta anche dagli sci alpinisti che non utilizzano gli impianti

  

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca