Trento
01 Ottobre 2022 Aggiornato alle 23:35
Scuola

Duecento universitari nello studentato all'ex Italcementi di Trento

Patrimonio del Trentino ha consegnato il progetto esecutivo da 30 milioni: tre edifici in legno, 55 stanze con una piazza al centro
di Laura Galassi

Gli ultimi mattoni dell'ex Italcementi a Trento sono stati sbriciolati nel 2013. Di quello che per mezzo secolo è stato uno dei maggiori compendi industriali del capoluogo sono rimaste in piedi solo le due iconiche e molto dibattute ciminiere
La nuova vita del comparto C di Piedicastello inizia oggi: Patrimonio del Trentino, proprietaria del terreno, ha consegnato il progetto esecutivo per il nuovo studentato all'Università, che a sua volta lo invierà al Ministero per ottenere 11 milioni di finanziamento sui 30 di costo totale.
Entro il 2025 l'ateneo potrà disporre quindi di 200 posti letto. Tre edifici tutti in legno disposti attorno a una piazza centrale con, a pianterreno, gli spazi comuni e sopra le 55 stanze
"L'obiettivo - spiega l'ingegnere di Patrimonio del Trentino, Mattia Baffetti -  è che questo tassello faccia da traino a una riqualificazione più ampia della zona". 
E le ciminiere? "L'area interessata dalla costruzione dello studentato è a nord - precisa Baffetti - quindi è esterna all'area di competenza delle ciminiere, che non verranno ad oggi interessate dai lavori". 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Scuola