Trento
02 Dicembre 2022 Aggiornato alle 23:15
Scienza & Tecnologie

Si accende il supercomputer Leonardo, lo userà anche la Procura di Trento

A Bologna l'inaugurazione del supercomputer alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato inaugurato il supercomputer Leonardo.

Ha sede a Bologna ed è l'elaboratore più potente d'Europa, uno dei primi al mondo. La macchina sarà utilizzata anche dalla Procura di Trento. Lo ha ricordato oggi il Procuratore Sandro Raimondi. "Useremo la sua enorme potenza di calcolo soprattutto durante le indagini preliminari", ha spiegato il magistrato.
 
La Procura di Trento ha siglato mesi fa un protocollo sul tema. Le capacità del supercomputer Leonardo saranno a breve in grado di incrociare in tempo reale informazioni provenienti da banche dati differenti segnalando o addirittura prevedendo, anche grazie ad algoritmi di intelligenza artificiale, attività illecite e fenomeni criminali.
 
L'accordo è stato siglato anche dal rettore dell'Università di Modena e Reggio Emilia, che fornirà ricercatori specializzati, dal Cineca (l'ente che gestisce la macchina), dall'Agenzia delle accise, dogane e monopoli, da Leonardo Company e da Confesercenti trentino, da cui arriveranno alcuni dei dati anonimizzati da elaborare.

Il servizio sul supercomputer Leonardo è di David Marceddu, della TGR Emilia Romagna. Qui a fianco trovate il servizio sull'inaugurazione ufficiale a firma di Paolo Pini, sempre della TGR Emilia Romagna

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Scienza & Tecnologie