Maturità 2023, cinquemila gli studenti trentini pronti all'esame di fine percorso

Fra loro anche i maturandi che hanno scelto il percorso quadriennale al "Martini" di Mezzolombardo, introdotto nel 2017

Maturità 2023, i numeri in Trentino

Sono 4200 gli studenti trentini che il 21 giugno affronteranno il tema di italiano, prima prova dell'esame di Stato 2023. Una maturità finalmente “normale”, dopo quelle degli anni condizionati dall'emergenza pandemica.

Ai 4200 ragazzi si aggiungono 200 maturandi dei corsi serali (perlopiù adulti) e 900 studenti della formazione professionale che si diplomano dopo quattro anni di studi.

Numeri che confermano, spiega il dirigente provinciale del Dipartimento Istruzione Roberto Ceccato, come il tasso di dispersione scolastica in Trentino sia limitato, con un 90% dei giovani che giungono al diploma.

Il percorso quadriennale del “Martini”

Fra i maturandi anche gli studenti del corso di scienze applicate dell'Istituto Martini di Mezzolombardo, che dal 2017 offre la possibilità di un percorso articolato in quattro anni.

Abbiamo incontrato gli studenti, un'insegnante e la dirigente per vedere come questa sperimentazione si sia consolidata in un percorso innovativo molto apprezzato. Dal prossimo anno scolastico saranno una decina gli istituti superiori del Trentino che offriranno la possibilità di arrivare alla maturità in soli quattro anni.