Cibo, indumenti e coperte per i profughi ucraini

Partito da Gubbio il tir diretto in Polonia con i beni di prima necessità frutto della raccolta lanciata da Katarina Korzun e condivisa dalle suore del Piccolo testamento di San Francesco

Cibo, indumenti e coperte per i profughi ucraini
Tgr
Le operazioni di carico, davanti alla chiesa di San Francesco

Un ponte di solidarietà tra Gubbio e l'Ucraina. E' partito il tir con 35 bancali di beni di prima necessità diretto al confine con la Polonia e carico di cibo, indumenti, coperte per i profughi in fuga dalla guerra.  
E' il frutto della raccolta lanciata da Katarina Korzun, ucraina residente da vent'anni in Italia, condivisa dalle suore del Piccolo testamento di San Francesco. Il camion è stato messo a disposizione - gratuitamente - da un'azienda eugubina di trasporti.
 

Volontari all'opera Tgr
Volontari all'opera

Una quarantina i volontari che hanno partecipato alle operazioni di carico, davanti alla chiesa di San Francesco. Tanti giovani e molti di coloro che stanno contribuendo alla raccolta in corso al Cva di Semonte, messa in moto dai parrocchiani della frazione eugubina.
 

I volontari caricano il tir Tgr
I volontari caricano il tir

Venerdì 18 marzo partiranno altri due pulmini, questa volta carichi di medicine e di prodotti sanitari, che al ritorno porteranno a bordo una decina di persone - in gran parte bambini malati - al momento rifugiate in un campo profughi.

I pacchi in partenza per la Polonia Tgr
I pacchi in partenza per la Polonia