Le pallavoliste perugine non hanno potuto nulla contro Novara

Bartoccini sconfitta al PalaBarton

Nell'ultima giornata casalinga le magliette nere perdono per 3 set a 0

Bartoccini sconfitta al PalaBarton
Bartoccini Fortinfissi Perugia
La Bartoccini cede di fronte a Novara

Non può nulla la Bartoccini-Fortinfissi Perugia contro la Igor Gorgonzola Novara che, come da pronostico, impone il suo gioco e vince 3-0 (14-25 17-25 17-25 i parziali).
Novara parte subito bene nel primo set mettendosi a dare il ritmo con Chirichella e Karakurt, quando il margine diventa importante (8-14) Cristofani chiama il time-out per fare il punto con le sue ragazze, la pausa non da l’effetto desiderato e quando Karakurt mette a segno l’ace del 10-18, Perugia ferma ancora una volta il gioco. Le piemontesi arrivano velocemente a quota 20 con nove punti di vantaggio, le umbre accennano la reazione ma il divario è incolmabile e Karakurt espleta la formalità mettendo a terra la palla del 13-25.
Il secondo set vede ancora Novara a fare da lepre, trascinata da Karakurt arriva agilmente sull’1-5, inizia la reazione perugina con Diop e qualche errore ospite di troppo (5-8), quando il margine torna ad aumentare (6-12) Cristofani chiama lo stop. Tornati in campo arrivano tre punti per le umbre con Diop, Bauer e Guerra (9-14), ma le piemontesi non  ci stanno e mettono ancora pressione arrivando sul 10-17, Perugia usa il suo ultimo minuto di sospensione, Bosetti e compagne amministrano il margine e l’out di Havelkova conclude il set sul 17-25.
Anche il terzo set ripropone un copione già visto, Novara vanno subito in allungo con Karakurt e Daalderop (4-7) la Bartoccini-Fortinfissi cerca la reazione e torna in scia con il punto di Diop (7-9), le piemontesi però non ci stanno ed aumentano i giri e si portano facilmente sull’8-15 e Cristofani chiama lo stop, la fallosità delle sue ragazze resta alta ed arrivati al 10-19 ferma ancora il gioco. Al rientro l’atteggiamento cambia le umbre fanno vedere la loro determinazione e si portano sul 13-19 con due punti consecutivi di Guerra ed allora Lavarini per la prima volta nel match chiama il time-out. Le ospiti recuperano il bandolo della matassa al centro con le giocate di Washington, ma sul finale è la solita Karakurt (MVP del match) a mettere a terra la palla del 17-25 che vale lo 0-3.
Nel dopo gara le dichiarazioni delle protagoniste ad iniziare Cristina Chirichella capitana delle piemontesi. "Ci serviva questa partita per consolidare il secondo posto ed avvicinarsi in maniera positiva i play-off che come si sa è in pratica un campionato a se, cercheremo di migliorare ulteriormente il nostro gioco per presentarci nella miglior condizione possibile. Abbiamo lo spirito per poter arrivare in alto, abbiamo tutte le carte in regola per farlo e dobbiamo continuare a spingere".
Per Perugia a parlare è Linda Nwakalor. "Novara è una squadra molto forte con un gran livello tecnico, siamo entrate in campo cercando comunque di fare il nostro meglio, ci sono stati momenti in cui abbiamo avuto dei cali ma soprattutto nell'ultimo set abbiamo saputo far vedere del buono nel nostro gioco. Sono contenta di come sono andata al mio ingresso, per tutta la stagione ho cercato di farmi trovare pronta quando il coach mi chiamava in causa e sono contenta di dare una mano alla squadra".