E' Polino il comune più ricco

Il più ''povero'' invece è Monteleone di Spoleto. I numeri dei comuni tratti dal report del Ministero dell'Economia sui redditi dichiarati

E' Polino il comune più ricco
Tgr
Veduta di Polino

Il comune più “ricco” dell’Umbria si conferma Polino nonostante un calo del tre per cento rispetto all’ anno precedente: lì i contribuenti in media dichiarano al fisco redditi per 23.635 euro, quasi il doppio di quelli del comune confinante, Monteleone di Spoleto (12.418 euro pro-capite), che invece resta il più povero della regione. Sono alcune curiosità desumibili dai dati pubblicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze sulle dichiarazioni dei redditi del 2021, relative ai redditi del 2020, anno in cui la pandemia ha picchiato duro anche in una regione dove l’86 per cento dei contribuenti è costituito da dipendenti e pensionati. Sul podio anche Perugia (21.366 euro) e Corciano (21.163 euro), seguite da San Gemini (20.246 euro). Con Terni (19.882 euro), Foligno (19.461 euro), Porano (19.324), Orvieto (19.264 euro), Torgiano (19.146 euro) si è già sotto quota ventimila euro, soglia dove si assesta anche il reddito medio dichiarato su base regionale (20.049 euro contro i 20.136 dell’anno prima). L’Umbria – regione dopo solo poco più del due per cento dichiara redditi per oltre 70 mila euro - resta sensibilmente al di sotto del dato nazionale (circa 1500 euro in meno della media che è 21.570 euro) e molto lontano dalle regioni del Nord, dove spicca la Lombardia con i suoi 25.330 euro pro-capite. 

Il servizio di Andrea Rossini