Marta e Cristina verso l'Italia

Marta e Cristina, le giovani dottoresse vittime di un incidente stradale in Giordania, stanno per rientrare. Arrivo previsto intorno alle 19 all'aeroporto di Roma poi il trasferimento all'ospedale a Perugia

Marta e Cristina verso l'Italia
Tgr
Decollo da Amman alle 15

Marta e Cristina sono ancora in condizioni critiche e il viaggio sarà delicato. Ma stasera potranno dire di essere tornate finalmente a casa, a Perugia. Dopo la partenza da Amman, uno scalo a Ciampino poi un altro volo autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri fino all'aeroporto San francesco. Accanto a loro ci sono tutti e quattro i genitori corsi in Giordania poche ore dopo l'incidente in cui la loro compagna di viaggio, la folignate Lucia Menghini, aveva perso la vita. proprio il giorno prima in cui sarebbero dovute rientrare da una vacanza diventata tragedia dopo lo scontro fra la loro macchina e un grosso furgone a 200 km dalla capitale giordana. La notizia del volo di rientro è confermata dalla viceministra degli Esteri, Marina Sereni, folignate, che dall'inizio della vicenda si è messa a disposizione dei familiari delle due dottoresse ferite. L'ospedale di Perugia e l'Università hanno dato sin da subito la disponibilità a curare Marta e Cristina nella Struttura di Rianimazione, lì dove le due dottoresse svolgevano il loro tirocinio. Si prevede un faticoso periodo di terapie e riabilitazione e proprio per questo gli amici delle ragazze hanno lanciato venerdì scorso una raccolta fondi per sostenere le spese sanitarie. Obiettivo 60mila euro, in cinque giorni si è già superata la cifra di 43mila euro.