Ferrovie, investimenti per 4 miliardi in Umbria

Il nuovo Piano industriale 2022-2031 del Gruppo Fs prevede un investimento complessivo di 3,951 miliardi di euro. Di questi, 1,4 miliardi riguardano le infrastrutture ferroviarie

Ferrovie, investimenti per 4 miliardi in Umbria
tgr umbria
Treno ad alta velocità

Quasi 4 miliardi di euro di investimenti sulle infrastrutture dell'Umbria previsti nel nuovo Piano industriale 2022-2031 del Gruppo Fs. Il documento prevede un investimento complessivo di 3,951 miliardi di euro. Di questi, 1,4 miliardi riguardano le infrastrutture ferroviarie e saranno per lo più destinati al raddoppio della Orte-Falconara, alla velocizzazione della Foligno-Terontola ed al potenziamento della Terni-Rieti-Sulmona. Ammontano invece a 2,16 miliardi di euro le risorse destinate alle infrastrutture stradali: tra gli interventi principali il Nodo di Perugia, il completamento della E78 e della Tre Valli Umbre e l'intervento sulla Ss318 con il completamento delle gallerie Picchiarella e Casacastalda. Sono 389 invece i milioni di euro destinati al Polo passeggeri. Completano il piano le risorse destinate al Polo logistica e al Polo urbano: per il primo si prevede un potenziamento e lo sviluppo di nuovi collegamenti, che porteranno ad un incremento del fatturato di circa il 60%, mentre per il Polo urbano si stimano circa 200 mila metri quadrati di aree da valorizzare, con i principali progetti che riguarderanno le stazioni di Terni e di Foligno, progetti per lo sviluppo di parcheggi di mobilità elettrica e progetti di riforestazione su aree dismesse.