Furti, otto arresti. Sgominate due bande che avrebbero messo a segno 50 colpi

I gruppi criminali avrebbero agito a Perugia e in altre città d'Italia tra il novembre 2021 e il marzo 2022

Furti, otto arresti. Sgominate due bande che avrebbero messo a segno 50 colpi
Tgr
La conferenza in Questura

Prendevano di mira abitazioni e negozi nel perugino. Rubavano soldi, gioielli, tabacchi, gratta e vinci e capi d'abbigliamento firmati. I proventi della vendita finivano per lo più in Albania. I ladri appartenevano a due distinte bande, non collegate fra di loro, composte da albanesi. La squadra mobile della Questura di Perugia dopo diversi mesi di indagini coordinate dalla procura del capoluogo ha individuato undici persone: otto sono state arrestate, le altre tre sono irreperibili. L'operazione ha interessato le province di Perugia, Brescia, Trento, Udine e Caserta. Proprio dalla Campania giungevano in Umbria nei fine settimana i sei membri della prima banda con base logistica a sant'Enea di Perugia. Il secondo gruppo di albanesi si ritrovava invece in una casa in zona san Fortunato della collina. Da qui uscivano al tramonto per compiere i furti nei comuni circostanti. Almeno cinquanta quelli perpetrati fra novembre 2021 e lo scorso marzo.