Fuori strada con lo scooter: muore a 23 anni

Giovanni Pierotti rientrava a casa dopo aver lavorato in un bar di Gubbio. L'incidente a Cipolleto

Fuori strada con lo scooter: muore a 23 anni
TGR
Incidente mortale nell'eugubino

Nascosto tra l’erba, la faccia in giù nell'acqua, il casco ancora allacciato e lo scooter a pochi passi. Sono state due signore, a passeggio lungo il sentiero francescano, a trovare questa mattina in un fosso il corpo di Giovanni Pierotti, barista eugubino di 23 anni, morto nella notte in un incidente stradale, senza testimoni. E’ accaduto lungo la “via dritta”, come la chiamano tutti, una strada secondaria che costeggia la provinciale 298, nella frazione di Cipolleto, territorio comunale di Gubbio. Quando è scattato l’allarme, i genitori, preoccupati per l’assenza, lo stavano già cercando. Il medico del 118 non ha potuto che constatare la morte del giovane che risaliva a qualche ora prima. L’ipotesi è che, nel percorrere la scorciatoia verso l’abitazione di famiglia che si trova nella vicina frazione di Ponte d'Assi, il giovane abbia perso il controllo dello scooter e, nella rovinosa uscita di strada, abbia battuto la testa. Non ci sono tracce del coinvolgimento di altri veicoli: non si può escludere invece che a provocare lo scarto lungo il rettilineo possa essere stato l’attraversamento di un animale: la ricostruzione della dinamica è affidata ai carabinieri del radiomobile. Sul posto anche gli agenti della polizia locale. Giovanni, stando ad alcune testimonianze, anche nel giorno della festa dei ceri mezzani aveva lavorato come al solito in un bar di corso Garibaldi. Salutati gli amici per tornare a casa, non è mai arrivato a destinazione. La data dei funerali non è stata ancora fissata: la salma è stata trasportata all'obitorio dell’ospedale di Branca a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

di Andrea Rossini