Violenta lite fra vicini. Coinvolte una quarantina di persone

Per riportare la calma è dovuta intervenire la Polizia. Causa del diverbio il troppo rumore per una festa di compleanno

Violenta lite fra vicini. Coinvolte una quarantina di persone
Lcc
L'intervento della Polizia

Una quarantina le persone coinvolte in una rissa fra vicini di casa scoppiata ieri sera in zona Villa Pitignano, alla periferia di Perugia. Sul posto è intervenuta la Polizia a seguito di una segnalazione. A richiedere l'intervento un 30enne marocchino che ha riferito che a scatenare il diverbio sarebbe stato il volume troppo alte dell'impianto audio e gli schiamazzi provenienti dagli invitati ad una festa di compleanno che si stava svolgendo in un terrazzo. La bagarre aveva finito per coinvolgere anche gli stessi invitati alla festa. All'arrivo degli operatori le due opposte fazioni si stavano fronteggiando brandendo bottiglie di vetro. L'intervento dei poliziotti è riuscito a riportare la calma. Identificati e sentiti tutti i partecipanti. Al termine degli accertamenti sono stati deferiti all'Autorità Giudiziaria per i reati di lesioni personali, minacce e percosse due uomini  classe 1998 e 1980 originari della Costa d'Avorio  e due donne - classe 1996 originaria del Gabon e 1998 della Costa d'Avorio. Il 30enne marocchino, che aveva richiesto l'intervento degli operatori, è risultato invece gravato da un provvedimento di espulsione e inottemperante all'Ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale.