7mila e 500 ragazzi impegnati nella prima prova

Si torna alla normalità anche con gli esami di Stato. Stamattina lo scritto di lingua italiana

7mila e 500 ragazzi impegnati nella prima prova
Tgr
Esame di maturità

 

Stamattina esami di maturità al via. 7496 studenti umbri sono chiamati ad affrontare la prima prova scritta di Italiano. Sette tracce corrispondenti a tre ipologie di compito: analisi del testo, testo argomentativo, tema di attualità. Sei ore di tempo a disposizione. Domani la seconda prova scritta, diversa a seconda degli indirizzi di studio. Nei prossimi giorni gli orali. Quanto alle misure di sicurezza anticovid, il Consiglio dei ministri ha deciso che le mascherine sono consigliate, ma non obbligatorie. Avevano ipotizzato Giovanni Verga come una delle possibili tracce della prova scritta d'italiano
che ha aperto la maturità e così è stato. A centrare la previsione sono stati alcuni studenti del liceo scientifico Galeazzo Alessi di Perugia. Nell'attesa di entrare in aula, vocabolario di italiano alla mano, non hanno infatti resistito a provare a indovinare quali potevano essere le tracce che si sarebbero trovati di fronte da lì a poco. "Forse Verga per i 100 anni dalla morte - azzardano i ragazzi - o Pasolini per i 100 anni dalla nascita". E una delle sette tracce della prova scritta ha riguardato proprio una novella di Giovanni Verga, "Nedda, Bozzetto siciliano".