Economia in ripresa, ma pesano i rincari di materie prime ed energia

Presentato il rapporto annuale di Bankitalia sull'economia umbra. Bene industria ed edilizia

Economia in ripresa, ma pesano i rincari di materie prime ed energia
Lcc
La sede della Banca d'Italia a Roma

Saranno la crisi internazionale, la guerra, l'aumento dei prezzi, che ha ridotto il potere di acquisto di famiglie e imprese, a pesare sull'economia umbra dell'anno in corso. Due gli elementi che rischiano di ridurre l'importante recupero dell'economia regionale registrato nel 2021...Da un lato il nuovo l'aumento dei contagi sta penalizzando la spesa per i servizi. E dall'altro il costo esorbitante dell'energia che pesa sul potere di acquisto di famiglie e imprese. E' la Banca d'Italia a fornire la fotografia nel rapporto annuale presentato a Perugia... parla di un significativo recupero dell'economia 2021 con un forte incremento nel settore edilizio grazie ai bonus statali e nel turismo che soprattutto tra giugno e San Silvestro ha registrato numeri da record. Molti elementi descrivono un'economia che lo scorso anno ha ricominciato la corsa dopo l'allentamento delle restrizioni per il Covid e la ripresa della domanda. In forte espansione l'industria sia in termini di ordine che di fatturato. Un contesto che tuttavia in questi primi mesi del 2022 è andato peggiorando. La ripresa economica si è riflessa sui livelli occupazionali cresciuti più che nel resto dell'Italia. Un incremento che però ha riguardato solo i lavoratori dipendenti. Calano le persone che cercano lavoro. Alta la disoccupazione giovanile. Sempre più ardua la possibilità di trovare il primo impiego.