Festa della Repubblica

A Perugia la celebrazione ai Giardini del Frontone

Festa della Repubblica
tgr
Giardini del Frontone

L'inno d'Italia e l'inno d'Europa per celebrare i 76 anni dalla nascita della Repubblica italiana. Non solo un momento da ricordare ma un'occasione per riflettere sui valori fondanti della Costituzione, base da cui partire per affrontare le gravi crisi internazionali che attraversano l'Europa. Lo ha affermato nel suo intervento il prefetto di Perugia, Armando Gradone, davanti alle istituzioni civili e militari riunite per il conferimento delle 3 medaglie d'onore ai deportati nei lager nazisti (a Zefferino Agostinelli, Aldo Sabatini e Francesco Sollazzo) e delle 77 onorificenze.  

 

Celebrazioni al Frontone Comune PG
Celebrazioni al Frontone

La lotta per la libertà e l'uguaglianza, che 76 anni fa portò alla fine del fascismo, rievocata anche nel  messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, appaiono quantomai attuali. L'uscita dall'emergenza sanitaria e poi l'aggressione russa ai danni dell'Ucraina ci hanno messi davanti a scenari che pensavamo appartenessero ad altre epoche, è stato ripetuto. L'impegno, ha ricordato anche il vicepresidente della Regione Roberto Morroni, è a garantire istituzioni coese e pronte ad affrontare le sfide, in primis quella del raggiungimento della pace e a non disperdere le opportunità fornite dalle risorse in arrivo dall'Unione europea con il pnrr. Riconoscimenti anche a personale sanitario e delle forze dell'ordine che si sono distinti durante l'emergenza covid.