Spento il rogo di Narni, in fumo 20 ettari di bosco

I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme a Taizzano. Altri roghi minori a Maratta e a Bastia

Spento il rogo di Narni, in fumo 20 ettari di bosco
TGR
Vigili del fuoco al lavoro a Taizzano (Narni)

L'intervento di due canadair è stato determinante per avere ragione delle fiamme che ieri a partire dalle 13.30 hanno iniziato a divorare boschi e sterpaglie nella zona a sud di Taizzano verso Stifone,  a Narni. Una superficie molto estesa, circa una ventina di ettari, è andata in fumo. Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco di Terni: 12 uomini e due mezzi che hanno lavorato a lungo per domare l'incendio alimentato anche dal vento caldo che durante la giornata rovente ha reso tutto più complicato. Il rogo è stato spento in serata ma i mezzi aerei hanno continuato a effettuare altri lanci per rendere più agevole la bonifica a terra dell'intera area. In questi casi, spiegano i pompieri, si deve essere certi di aver messo in completa sicurezza la zona per evitare che qualche focolaio riprenda a bruciare la vegetazione già secca. Altri due incendi si sono verificati nel pomeriggio: a Maratta, a Terni,  ha preso fuoco un cassone di rifiuti all'interno di una ditta e a Bastia Umbra dove le fiamme hanno interessato alcuni materiali plastici stoccati all'esterno di un' azienda che produce prefabbricati.