Ricostruzione, 6 miliardi in più

Sale il plafond ricostruzione sisma, varato da Cassa Depositi e Prestiti. Queste nuove risorse portano la dotazione complessiva a circa 10 miliardi

Ricostruzione, 6 miliardi in più
Tgr
Cantiere ricostruzione

Continuare a sostenere famiglie e imprese nella ricostruzione delle abitazioni e degli immobili produttivi danneggiati dal sisma del 2016 che ha colpito il centro Italia. E' l'obiettivo dell'incremento di circa sei miliardi di euro del Plafond Ricostruzione Sisma Centro Italia, varato da Cassa Depositi e Prestiti a fine 2016. Queste nuove risorse portano la dotazione complessiva del Plafond a circa 10 miliardi e confermano l'impegno di Cdp per il rilancio dei territori colpiti dal sisma. L'iniziativa, approvata con la Legge di Bilancio 2022, è stata promossa dal Commissario Straordinario per la Ricostruzione, Giovanni Legnini, in vista dell'esaurimento dei fondi. L'andamento della ricostruzione privata ha registrato negli ultimi due anni una sensibile accelerazione dei volumi di finanziamento concessi grazie alle semplificazioni introdotte. Nel corso del 2021, infatti, Cdp ha impegnato risorse per circa 790 milioni di euro (pari a circa il 54% del totale mobilitato a partire dal 2017), con una crescita del 107% rispetto al 2020. Questo andamento è proseguito nei primi cinque mesi del 2022, con un ulteriore incremento del 66% dei volumi impegnati rispetto allo stesso periodo del 2021 e con il raggiungimento del valore massimo mensile di finanziamenti erogati a maggio 2022 per un ammontare di 95 milioni.