Perugia, rivoluzione stradale

Partono i lavori sulle strade, da oggi traffico e viabilità cambiano. Via Pinturicchio chiusa al transito fino all'8 settembre

Perugia, rivoluzione stradale
Lcc
Traffico cittadino

Si annuncia un'estate calda anche sul fronte viabilità a ridosso del centro storico di Perugia. Da oggi fino all'8 settembre, infatti, scatta il divieto di accesso in via Pinturicchio per chi va in direzione dell'Università per stranieri. Partono i lavori di restauro dell'arco di Porta Pesa, un altro angolo della città restituito all'antica bellezza, ma a pagarne il prezzo potrebbero esserne residenti e turisti. La concomitante chiusura per l'intera estate di viale San Domenico, meglio nota come via Ripa di Meana, per i lavori di consolidamento del costone, amplificano i disagi per gli automobilisti. Si teme l'effetto imbuto, in particolare nell'area della galleria Kennedy, con effetti sia sulla circolazione sia sulla qualità dell'aria. La chiusura delle scuole coincide, tradizionalmente, con l'apertura dei cantieri. Pochi i mugugni, invece, nel quartiere di San Marco dove la realizzazione di una nuova bretella in sei mesi ridisegnerà la viabilità della zona per un investimento per la parte stradale di più di mezzo milione di euro. La progettazione ha visto il coinvolgimento dell'Università e la partecipazione dei cittadini: una nuova strategia, si è detto. Gli amministratori hanno raccolto le residue perplessità nel corso di un'assemblea pubblica. In settimana si parte con le opere accessorie: il piano in tre stralci eliminerà la cosiddetta curva della morte e prevede di ricucire aree del quartiere slegate tra loro: il nuovo tratto unirà la San-Marco-Cenerente con il nodo terminal bus e da questo, mediante rotatoria, direttamente con la Perugia-San Marco.
di Andrea Rossini