Rogo di Narni, vigili del fuoco al lavoro per tutta la notte

A fuoco bosco e sterpaglie sulla via Capitonese. Lambite anche alcune abitazioni. Impegnate squadre dei vigili del fuoco da Amelia, Terni, Orvieto e Spoleto

Rogo di Narni, vigili del fuoco al lavoro per tutta la notte
Vvf
L'area dell'incendio

I Vigili del Fuoco sono ancora al lavoro e lo saranno per tutta la giornata per le operazioni di bonifica e spegnimento dell'incendio divampato ieri a Narni lungo la via Capitonese in località “La Quercia”. A fuoco sterpaglie e bosco. Sul posto sono in azione 5 squadre da Terni, Amelia, Orvieto, Todi e Spoleto. Sono intervenuti anche mezzi aerei: due elicotteri e un canadair per lo spegnimento del rogo. Una famiglia è stata fatta evacuare per precauzione, ma le squadre dei pompieri hanno presidiato l'area per l'intera giornata e evitato il peggio. Distrutte una rimessa per gli attrezzi e una legnaia, secondo un bilancio ancora provvisorio. Molti se la sono vista brutta, con il fuoco in giardino, ma nonostante l'aria irrespirabile, nessuno è rimasto intossicato, né ferito. A dare l'allarme, verso le 11 di ieri, sono stati degli operai impegnati nella trebbiatura: del fumo nero saliva dalle sterpaglie. Le fiamme più alte sono state domate in fretta, ma complici il vento e la siccità delle ultime settimane, si sono comunque propagate nel sottobosco e hanno aggredito i campi vicini su più fronti. I focolai si sono così moltiplicati ridando forza al rogo e arrivando a lambire la strada Capitonese che è stata chiusa al traffico.  Provvidenziale l'intervento del Canadair, con lanci d'acqua e liquido ritardante. Le squadre a terra continuano l'opera di messa in sicurezza e bonifica, i rischi maggiori al momento sono scongiurati e la situazione appare sotto controllo, come conferma anche il sindaco di Narni, Lorenzo Lucarelli, che ha seguito sul posto le operazioni di spegnimento. Presenti anche carabinieri e polizia per risalire alle cause che comunque si presumono accidentali.  E' utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al 115, numero di soccorso dei Vigili del Fuoco 115 o al 112, numero unico di emergenza, le prime avvisaglie di un possibile incendio.
di Andrea Rossini