Allarme per la palude di Colfiorito

In alcuni punti l'acqua si è ritirata, pesanti le conseguenze per l'ecosistema

Allarme per la palude di Colfiorito
Lcc
La palude di Colfiorito

Il grande caldo e la siccità stanno mettendo in ginocchio fiumi e laghi umbri. Ma non solo: ne risentono anche luoghi molto particolari e delicati come la palude di Colfiorito, sull’appennino umbro-marchigiano, dove l’acqua si è proprio ritirata in diversi punti e anche dove è rimasta, come nel grande invaso centrale, il suo livello sì è notevolmente ridotto. A rendersene conto, per primi, sono i visitatori e lo testimonia anche il palo idrometrico posto al centro del laghetto. Una situazione che ha un impatto sulla flora e la fauna locali: alcune specie di uccelli legate a questo tipo di ecosistema hanno difficoltà a nidificare.

Le immagini nel servizio di Alessandro Catanzaro