Covid: la sanità si riorganizza

Il trend in crescita dei contagi e l'aumento progressivo del numero dei ricoveri spingono a un redistribuzione dei posti letto. Coinvolti gli ospedali periferici

Covid: la sanità si riorganizza
LCC
Aumentano i positivi al covid

I contagi stanno dilagando, la nuova variante Omicron 5 è più contagiosa delle precedenti, mentre le precauzioni adottate durante il lockdown non sono più attive: si circola liberamente, l’uso delle mascherine è limitato. Nelle prossime settimane si prevede un aumento dei casi. "Stiamo cercando di lasciare libere il più possibile le aziende ospedaliere di Perugia e Terni per occupare i posti letto nei presidi sul territorio" ha dichiarato l'assessore regionale alla sanità Luca Coletto. Proprio oggi le ex Usca terminano il servizio, che è in via di riorganizzazione. Subentrano i medici Uca (Unità di continuità assistenziale) a supporto dei medici di medicina generale e delle case di comunità in via di istituzione. Intanto il trend in crescita dei contagi è confermato anche dai dati delle ultime 24 ore. Sono 1.511 i nuovi positivi e i ricoveri hanno raggiunto quota 180 (cinque in più nell'ultimo giorno). Restano cinque i posti occupati nelle terapie intensive e non si registrano altri decessi. I guariti sono 727 e gli attualmente positivi sono 14.665 (784 più di giovedì).