Ex Novelli, arriva la cassa integrazione

Dopo settimane di ritardi per questioni burocratiche, è stata sbloccata l'erogazione della CIGS per una novantina di dipendenti. Ma il futuro resta incerto.

Ex Novelli, arriva la cassa integrazione
TGR
Stabilimento ex Novelli a Spoleto

Una decina di giorni fa le organizzazioni sindacali avevano minacciato una nuova mobilitazione, qualora non si fosse arrivati allo sblocco immediato dei pagamenti della Cassa Integrazione Straordinaria per i dipendenti delle Fattorie Novelli di Spoleto. Concessa dal Ministero del Lavoro con decreto del 20 maggio scorso, per questioni burocratiche non era stata ancora autorizzata lasciando così la situazione sospesa. Ora l'ok è finalmente arrivato. A darne notizia, l'assessore regionale allo sviluppo economico Michele Fioroni, che in una nota annuncia che le problematiche amministrative insorte tra lo stesso ministero e l'Inps sarebbero state risolte, auspicando che l'erogazione avvenga in tempi rapidi. Sono una novantina i lavoratori coinvolti. Arrivano da un concordato che dura ormai da molti anni, da periodi difficili con stipendi dimezzati o persi. Dopo tre aste di vendita del ramo uova andate deserte, lo sblocco della cassa rappresenta una boccata d'ossigeno, mentre si attende di capire quale sarà il futuro dello stabilimento. La Regione ha sottolineato che ci sono importanti manifestazioni di interesse. In passato si è parlato anche di una possibile cooperativa dei lavoratori, ma sulla carta resta ancora tutto da scrivere.