Il festival chiude in musica

Gran finale in piazza Duomo con Barbara Hanningan e l'orchestra dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia, diretta da Antonio Pappano

Il festival chiude in musica
tgr
duomo di Spoleto

Stasera a Spoleto calerà il sipario sulla 65esima edizione, ma il festival dei Due Mondi ha ancora note ed emozioni da offrire. Il Caio Melisso ospita un happening - proprio questo il nome, non un concerto tradizionale, con alcuni dei protagonisti di questa rassegna: Antonio Pappano che stasera sarà sul palco in piazza duomo a dirigere la sua orchestra dell'Accademia nazionale di santa Cecilia nel concerto finale. E Barbara Hannigan, soprano che è stata uno dei fari del festival, nella duplice veste di cantante e direttrice, anche lei impegnata stasera nel programma con musiche di Barber e Copland - un chiaro segno dell'impostazione che la direttrice artistica Monique Veaute ha voluto dare a questa edizione che riallaccia i legami con l'America che si erano allentati nel corso degli anni. Sta per andare in archivio un festival che ha proposto molto: musica e danza in primo luogo, ma anche teatro e arti figurative, e che ha rivitalizzato l'economia di Spoleto. Soddisfatti a metà però gli albergatori che hanno fatto il pieno solo durante i fine settimana.