Treni a idrogeno: presto realtà

Firmati i decreti che sanciscono l'avvio della sperimentazione. Anche l'Umbria è interessata

Treni a idrogeno: presto realtà
tgr umbria
Treno ad alta velocità

Sono stati firmati i decreti che danno il via libera alla sperimentazione dell'uso dell'idrogeno nel trasporto ferroviario in ambito locale e regionale. L'investimento complessivo finanziato con i fondi del Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, è di 530 milioni di euro. Tra i progetti a cui viene data così una accelerazione fondamentale c'è anche quello del collegamento ferroviario tra Terni-Rieti-L'Aquila-Sulmona. Un progetto che aveva avuto il via libera nel dicembre scorso e destinato a porre l'Umbria tra le regioni all'avanguardia nel campo delle nuove infrastrutture. Si tratta infatti di un treno a zero impatto ambientale che attraversa il cuore dell'Appennino colpito dai terremoti del 2009 e del 2016 per un totale di 163 chilometri I decreti firmati dal Ministro Enrico Giovannini, proprio oggi a Perugia per parlare di Pnrr, fissano le modalità per lo sviluppo di tutta la filiera dell'idrogeno nel trasporto ferroviario e la realizzazione di 40 stazioni di rifornimento dei mezzi di trasporto a idrogeno sulla rete stradale. 

 

di Erika Baglivo