Cittadella della Giustizia, ecco il bando

L'Agenzia del Demanio ha pubblicato il bando per il progetto di fattibilità dell'ex penitenziario femminile: ospiterà la Procura della Repubblica

Cittadella della Giustizia, ecco il bando
Tgr
L'interno della struttura

Il luogo dove risuonarono le lodi delle monache domenicane fino a un secolo e mezzo fa e poi i lamenti delle prigioniere del carcere femminile, dismesso nel 2005, si trasforma in simbolo della giustizia al servizio dei cittadini. Architettura e memoria s'intrecciano nel progetto della Cittadella della giustizia che, dopo una lunga attesa, muove il primo passo verso la realizzazione. L'opera, inserita tra quelle approvate nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, consentirà di riunificare gli uffici giudiziari adesso divisi in troppe sedi, alcune inadeguate. L'Agenzia del Demanio ha pubblicato il bando per il progetto di fattibilità dell'ex penitenziario femminile, uno degli immobili individuati: ospiterà la procura della Repubblica. 
L' importo a base di gara è di quasi 683mila euro: la scadenza per la presentazione delle offerte è fissata per il 7 ottobre 2022. L'iniziativa di riqualificazione e restauro comprende anche l'ex carcere maschile e il complesso chiamato Padiglione Paradiso. Il costo complessivo dell'intervento, che si propone di restituire alla città un luogo accessibile, sostenibile, e carico di memoria, sarà di 67 milioni di euro. 
L'avvio dei lavori, contestuale dopo la doppia progettazione, è previsto nel 2023.  Nelle intenzioni del Comune di Perugia, i tempi saranno brevi e non si andrà oltre il 2027.

Il servizio con le interviste al presidente della Camera penale di Perugia, Marco Angelini e al vice presidente dell'Ordine degli Avvocati, Massimo Brazzi