Coppa Italia: Perugia sconfitto con onore

A Cagliari finisce 3-2

Coppa Italia: Perugia sconfitto con onore
tgr
Cagliari-Perugia

Il Perugia gioca il Cagliari passa il turno. Esordio stagionale beffardo per la squadra di Castori che nel finale subisce la rimonta del rossoblù e deve dire subito addio alla Coppa Italia. All'Unipol Domus finisce con un pirotecnico 3-2, risultato bugiardo ma che conferma come le individualità spesso fanno la differenza. Un minuto di gioco e il Cagliari di Liverani sfonda al primo tentativo. Angolo di Viola e testa vincente di Altare. Gara tutta in salita ma il grifo replica alla grande: combinazione Lisi Kouan, clamoroso l'errore sotto porta dell'ivoriano, che è però bravissimo al 25esimo a innescare Melchiorri, diagonale chirurgico e gran gol dell'ex, che non esulta, e che poco dopo di testa sfiora anche il raddoppio. Raddoppio che arriva comunque al quarto d'ora della ripresa: strepitoso Melchiorri questa volta in versione assist man, per il neo entrato Di Serio che brucia la difesa cagliaritana e infila Radunovic. Un vantaggio che regge fino a 13 dalla fine quando un rigore generoso (la trattenuta sembra di Lovumbo su Vulikic e non viceversa) permette ai rossoblu con il subentrato LaPadula di portare la sfida sul 2-2. Il finale è drammatico perché il grifo sfiora il nuovo vantaggio con una girata del solito Melchiorri, il migliore in assoluto tra i biancorossi, che si stampa sulla traversa e con un guizzo di Di Serio che non trova lo specchio. Lo trova invece al novantesimo Nicolas Viola con una micidiale pennellata da calcio piazzato. Eurogol che lancia il Cagliari ai sedicesimi di Coppa. Per il Perugia rammarico e delusione, le sensazioni di questa prima assoluta.

di Luca Pisinicca