I giovani agricoltori umbri scelgono il bio

Dai 47mila ettari del 2020 ai quasi 51mila del 2021. La superficie destinata alle coltivazioni biologiche è cresciuta del 7,5%

I giovani agricoltori umbri scelgono il bio
LCC
agricoltura

Secondo uno studio di Coldiretti e Ismea, il biologico in Umbria è in continua crescita. In linea con il trend nazionale, la superficie coltivata con metodo bio è passata dai 47mila ettari del 2020 ai quasi 51mila del 2021: un aumento del 7,5%. Ugualmente in crescita è il numero delle aziende biologiche, grazie anche agli sforzi dei giovani agricoltori. Come Gabriele Capoccia, che ha preso le redini dell’azienda di famiglia a Gualdo Tadino dopo una laurea in ingegneria. Una scelta sicuramente impegnativa ma sempre più premiata dal mercato, dato che ormai un consumatore su 5 dichiara di acquistare regolarmente cibo certificato biologico.