Pioggia di finanziamenti per l''innovazione digitale nelle scuole

26 milioni di euro in arrivo in Umbria. La cifra più consistente al Volta di Perugia

Pioggia di finanziamenti per l''innovazione digitale nelle scuole
tgr
Un' aula scolastica

Computer, tablet, schermi interattivi, tecnologie digitali fisiche e virtuali Sono gli strumenti di cui potranno dotarsi le scuole per trasformare le aule in ambienti innovativi e rivolti al futuro. Per realizzarle in Umbria arriveranno quasi 26 milioni e mezzo di euro, otto dei quali serviranno a creare, in 50 scuole superiori, laboratori dove sviluppare competenze su coding, robotica, intelligenza artificiale. I fondi rappresentano la fetta destinata agli istituti umbri del piano Scuola 4.0, programma finanziato dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Una pioggia di soldi mai vista, che ha sorpreso gli stessi dirigenti chiamati a ora a rimboccarsi le maniche. Se la burocrazia e la – a volte - pachidermica macchina scolastica non ingabbieranno la novità si potrà parlare di rivoluzione. I fondi sono stati assegnati ai singoli istituti in base a grandezza e numero di classi. Al “Volta” di Perugia andrà la cifra più alta: la preside si sottrae a ogni commento. La ripartizione premia anche il professionale e tecnico commerciale di Terni e il Leonardo da Vinci di Umbertide.
Nelle prossime settimane ogni scuola dovrà studiare il bando, creare gruppi di lavoro e valuterà progetti anche di formazione professionale. Entro l’anno si dovranno già avere le idee chiare sul da farsi. A risorse certe corrispondono tempi di reazione veloci: le aule del futuro dovranno essere realtà entro dicembre 2025. 

Nel servizio di Andrea Rossini l'intervista al dirigente scolastico dell'istituto Cassata Gattapone di Gubbio, David Nadery.