Ricostruzione: il punto su quella pubblica e privata

In Umbria la stima totale dei danni ammonta a 3 miliardi e 300 milioni di euro, un terzo soltanto a Norcia

Ricostruzione: il punto su quella pubblica e privata
tgr
un cantiere della ricostruzione

A sei anni esatti dalla prima scossa di terremoto del 24 agosto 2016 si traccia un bilancio di quanto è stato fatto finora per la ricostruzione. In Umbria la stima totale dei danni ammonta a 3 miliardi e 300 milioni di euro, un terzo soltanto a Norcia, il terzo comune più colpito del cratere dopo Amatrice e Camerino. Sono 1100 i cantieri già ultimati. La ricostruzione privata viaggia abbastanza spedita e più della metà delle pratiche sono state presentate. Se ne attendono però ancora più di 3mila, quasi tutte relative ad edifici con danni gravi. Va invece più a rilento la ricostruzione delle opere pubbliche. Solo 290, meno della metà, i cantieri finanziati in Umbria, ai quali vanno aggiunte le 445 chiese danneggiate, con soltanto 127 cantieri finanziati.