Salgono i contagi a livello nazionale: Umbria in controtendenza

Sono solo due le regioni in cui i casi diminuiscono: Emilia Romagna e Umbria, dove però si registra solo un -0.4%

Salgono i contagi a livello nazionale: Umbria in controtendenza
tgr
covid

Covid. Nella settimana 17-23 agosto i contagi a livello nazionale sono risaliti. Lo riferisce lo studio della fondazione Gimbe. Un'inversione di tendenza che il presidente Cartabellotta mette in relazione in parte al 'rimbalzo' conseguente al minor numero di contagi rilevati nel lungo weekend di Ferragosto, in parte al verosimile aumento della circolazione virale'. Solo due regioni (l'Umbria e l'Emilia Romagna) registrano una diminuzione - sempre dati Gimbe - che però nel nostro caso è molto lieve (-0,4 per cento). Diversa la distribuzione fra il perugino (dove il calo è netto) e il ternano (dove c'è un aumento).

Intanto nel bollettino regionale, aggiornato ad oggi, sono 354 i nuovi casi, 424 guariti: dunque gli attualmente positivi si riducono di poche unità e scendono a 4.425. In aumento di 8 invece i ricoverati che tornano 163,  sempre 2 dei quali in terapia intensiva.  Di difficile interpretazione il dato dei decessi: il bollettino odierno ne riporta 16, con la ormai consueta specifica che il valore è comprensivo di riallineamenti dei sistemi informativi non riferibili alle ultime 24h.