Stop al taglio delle percorrenze degli autobus

La Regione, con una delibera ad hoc, scongiura il taglio di 450 mila chilometri di percorsi. Bando di gara per 9 anni

Stop al taglio delle percorrenze degli autobus
LCC
Autobus a Perugia

Sarebbero stati tagli al servizio di trasporto pubblico locale, e non parte della lotta agli sprechi per evitare che gli autobus circolino vuoti contro i principi di sostenibilità ambientale ed efficienza economica, rivendicati dall'assessorato regionale. Con una delibera redatta dall'Assessore ai Trasporti Enrico Melasecche, e presentata mercoledì mattina in Giunta, si scongiura definitivamente l'ulteriore riduzione di circa 450 mila chilometri di percorsi, fortemente osteggiata da tutte le sigle sindacali. Confermato il bando di gara su quattro lotti per l'affidamento del servizio per i prossimi nove anni. Scelta che l'assessorato difende in un'ottica di modernizzazione, risparmio economico per regione ed enti locali, e in vista della possibilità di partecipazione che si aprirà per altre aziende del territorio oltre a Busitalia. Non si perderà alcun posto di lavoro, promette la Regione, e anche le condizioni contrattuali saranno garantite: prevista la clausola sociale e l'applicazione del contratto nazionale autoferrotranvieri, e del contratto integrativo aziendale. Tutti aspetti che, per Melasecche, erano già emersi al tavolo con i sindacati, alcuni dei quali, Cgil e Cisal, continuano a parlare di scarsa sensibilità democratica e assenza di ascolto, mentre Cisl e Uil avevano aperto un confronto dopo l'incontro di lunedì sul tema.