Trasporto, Cgil e Cisal: capillarità a rischio con i tagli

Le due sigle contro il progetto annunciato dalla Regione. Inevitabile - dicono - tagliare le retribuzioni

Trasporto, Cgil e Cisal: capillarità a rischio con i tagli
Tgr
Un momento della conferenza

Restano critici i sidacati del trasporto sul piano anticipato dall'assessore Melasecche che prevede, per il prossimo bando in scadenza a dicembre, non più un bacino unico ma ben quattro: Perugia Centro, Perugia Provincia, Foligno-Spoleto e Terni.
Ma i sindacati su questo si sono spaccati. Da una parte Cgil e Faisa-Cisal; dall'altra Cisl e Uil. Questi ultimi hanno annunciato alcune iniziative la prossima settimana; Cgil e Cisal hanno invece indetto una conferenza stampa questa mattina per evidenziare le criticità del piano che, secondo la Regione invece farebbe risparmiare ben 13 milioni di euro e consentirebbe di modulare i servizi a seconda delle singole esigenze del territorio senza riduzione delle corse e taglio del personale.
Per i sindacati questa revisione rischia anche di far ridurre i corrispettivi dallo Stato a sostegno del trasporto pubblico locale.
Il servizio di Luca Ginetto con l'intervista a Cristian Di Girolamo, segretario regionale Faisa-Cisal