Efficienza e tutela ambientale per il futuro energetico

Se ne è parlato nell'ultima giornata di "Isola Prossima": di fronte le società di gestione dei rifiuti e Legambiente

Efficienza e tutela ambientale per il futuro energetico
Tgr
Un momento del convegno

Ripensare il futuro del pianeta progettando un nuovo paradigma energetico che coniughi efficienza e tutela ambientale. E' la grande sfida di questo inizio millennio, tema centrale di ogni dibattito e proposta industriale e ambientalista. La guerra in Ucraina, la crisi del gas e l'aumento dei costi delle bollette energetiche, però, rischiano di deviare un percorso verso la transizione che anche l'Europa sosteneva con forza attraverso i fondi del Pnrr. Anche di questo si è parlato sabato nel corso dell'ultima giornata del Festival "Isola Prossima". Da una parte le aziende che si occupano di raccolta e smaltimento rifiuti, rappresentate dal presidente di Assoambiente Chicco Testa, dall'altra Legambiente. A lanciare la provocazione proprio Chicco Testa, che ha sostenuto l'esigenza di rivedere alcuni tabù ambientali in tempi di crisi straordinaria. Economica ed energetica. Argomenti che hanno trovato cittadinanza anche nella campagna elettorale per le prossime elezioni politiche.

Un dibattito interessante, a tratti anche acceso, esemplificativo di un confronto che non è soltanto economico, ma politico e sociale. 

Il servizio di Massimo Solani con le interviste a Stefano Ciafani, presidente nazionale Legambiente e al direttore di Arpa Umbria, Luca Proietti.