Il Gubbio cerca riscatto con l'Alessandria

Dopo la doccia fredda di Fermo, i rossoblù vogliono i tre punti contro i piemontesi. Diverse assenze per Braglia

Il Gubbio cerca riscatto con l'Alessandria
Lcc
Gubbio Calcio

Quel gol incassato all'ultimo tuffo nella trasferta di Fermo ancora brucia. I tre punti avrebbero potuto consentire al Gubbio di ritrovarsi alla vigilia del primo turno infrasettimanale della stagione, alle 18 al Barbetti contro l'Alessandria, in vetta alla classifica a punteggio pieno. Così non è stato, e ora bisogna guardare avanti, come ha suggerito l'autore del gol rossoblù al Recchioni, Denis Portanova. Le ultime dichiarazioni prima della sfida ai piemontesi sono state le sue, visto che tecnico e giocatori hanno preferito in queste ultime ore la via del silenzio. Bocche cucite e tanta voglia di rifarsi in una sfida che al Gubbio evoca straordinari ricordi. L'allora squadra di Torrente batté 1-0 i grigi (con rete da oltre 30 metri di Daud), vendicando l'aggressione subita all'andata dal portiere Lamanna, che tra l'altro parò anche un rigore ad Artico, volando di fatto verso la storica promozione in serie B. Il presente parla di nuovo di un Gubbio ambizioso, ma anche di un Alessandria, appena retrocessa dai cadetti. Braglia sarà però alle prese con diverse indisponibilità. Dai centrocampisti Toscano e Bontà, al fiore all'occhiello del mercato, Jerry Mbakogu, con Artistico favorito in attacco su Vasquez, non ancora al meglio della condizione.